Benessere Naturale

Peperoncino: proprietà e benefici per la salute

peperoncino rosso cestino vimini

Mangiare peperoncino è una buona strategia di benessere e prevenzione: fa bene al cuore, allunga la vita e non solo.

I benefici e le proprietà terapeutiche del peperoncino sono materia di discussione sin dagli albori dei tempi, tra leggende popolari e prospettive scientifiche. Oggetto di studi universitari soprattutto in tempi recenti, complice un crescente interesse accademico per la nutraceutica e gli alimenti funzionali, il peperoncino è un cibo presente nelle gastronomie dei Paesi di tutto il mondo.

Oltre ad essere utilizzato per il suo caratteristico sapore piccante, questa spezia è ricca di sostanze nutrienti, in particolare di:

  • vitamina A;
  • vitamina B12;
  • vitamina C;
  • calcio;
  • rame;
  • potassio;
  • carotenoidi;
  • lecitina;
  • capsaicina.

Tutti elementi che contribuiscono alle diverse azioni di benessere del peperoncino. 

 

I benefici del peperoncino

Ecco i principali benefici del peperoncino:

  • fa bene al cuore: è statisticamente dimostrato che consumare il peperoncino con una certa regolarità riduce significativamente il rischio di ictus e infarti (dal 40 al 60%);
  • è un afrodisiaco naturale: grazie all’elevato contenuto di vitamina E, il peperoncino aiuta a potenziare le funzioni sessuali;
  • stimola la corretta digestione: esercita sull’apparato digerente un’azione eupeptica e analgesica migliorando le funzioni digestive e riducendo la sensibilità delle fibre sensoriali gastriche per merito della capsaicina;
  • è un alleato naturale contro emorroidi e vene varicose: grazie alle sue proprietà vasodilatatorie, mangiare peperoncino – in generale – migliora l’irrorazione delle varie parti del corpo. Per questo motivo, risulta particolarmente efficace nel trattamento e nella prevenzione di emorroidi e vene varicose;
  • allevia i dolori reumatici: il peperoncino aiuta a mantenere elastici i capillari migliorando l’ossigenazione del sangue;
  • allevia la tosse: grazie alle sue proprietà antinfiammatorie;
  • rafforza i capelli: l’azione virtuosa sulla circolazione sanguigna si riflette anche presso la zona dei bulbi piliferi;
  • allunga la vita: secondo uno studio italiano, il consumo di peperoncino – statisticamente parlando – riduce il rischio di morte per tutte le cause del circa 25%.  

 

Controindicazioni

Il consumo di peperoncino può causare effetti indesiderati soprattutto a chi soffre di alcuni disturbi come ulcera e gastroenterite. Di norma, viene sconsigliato in caso di gravidanza o allattamento

 

Scopri subito il nostro integratore a base di mela annurca per il controllo naturale del colesterolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *